2021.12.0-SNAPSHOT IT/IT

Salvatore Tavano campione del TCR Italy 2020

  • Salvatore Tavano, già due volte campione italiano del TCR Italy, porta a casa il terzo titolo consecutivo con CUPRA Leon Competición
  • Titolo Costruttori per CUPRA e il team Scuderia del Girasole by CUPRA Racing
  • CUPRA Leon Competición: basata sulla nuova CUPRA Leon, rafforza il legame naturale del marchio tra la strada e la pista

Verona, 28/11/2020. – L’edizione 2020 del TCR Italy Touring Car Championship, conclusasi lo scorso fine settimana sul tracciato di Imola, proclama i propri vincitori. Il marchio CUPRA, con la Scuderia del Girasole by CUPRA Racing, si aggiudica il titolo Costruttori, con un’ufficializzazione arrivata martedì. Nell’edizione 2019, il nuovo marchio indipendente CUPRA si era già aggiudicato la vittoria come squadra. Ieri, in tarda serata, è arrivata inoltre l’attesa proclamazione ufficiale del vincitore del TCR Italy 2020: Salvatore Tavano, pilota del team CUPRA, è stato confermato campione, aggiudicandosi il titolo per la terza stagione consecutiva.

CUPRA mantiene il Titolo dal proprio debutto come brand

Salvatore Tavano, alla guida di un’auto - CUPRA Leon Competición –al suo debutto mondiale proprio in questo Campionato, ha affrontato la stagione 2020 con il difficile compito di difendere il doppio titolo a bordo di una vettura con cui ha potuto prendere confidenza soltanto durante il primo fine settimana di gara di questa edizione del TCR Italy, al Mugello. Il team ufficiale CUPRA di Scuderia Girasole by CUPRA Racing, guidato da Tarcisio Bernasconi, ha affrontato il Campionato lavorando intensamente per far emergere le potenzialità della nuova turismo da gara, con il risultato della riconferma del doppio titolo anche nella presente edizione.

Con i risultati guadagnati nel susseguirsi delle 6 tappe, Salvatore Tavano è a tutti gli effetti il nuovo campione della stagione 2020 del TCR Italy, alzando la coppa sul gradino più alto del podio per la terza volta consecutiva come miglior pilota. Regolarità, esperienza e professionalità, unite alla passione e la tenacia che contraddistinguono il pilota siciliano, sono gli ingredienti alla base di questo nuovo, importante, titolo. A meno di tre anni dal suo lancio come marchio indipendente, CUPRA ha saputo dimostrare nuovamente quanto la competizione in pista sia parte del proprio DNA. Con 202 punti e 25 lunghezze sul secondo costruttore, il marchio colleziona così un ulteriore titolo nazionale nel suo palmarès, proseguendo il proprio percorso di crescita tra i cordoli.

Pierantonio Vianello, Direttore del marchio CUPRA in Italia, felice del risultato raggiunto, si è complimentato con Salvatore Tavano e il team di Tarcisio Bernasconi “per l’ottimo lavoro e l’impegno che, gara dopo gara, hanno portato alla vittoria la nuova CUPRA Leon Competición, conquistando ancora una volta il TCR Italy. Tutta l’esperienza e la professionalità di Salvatore e del team è emersa in questa stagione particolarmente complessa, con due vetture da sviluppare ex novo e un obiettivo raggiunto che ci ha consentito ancora una volta di trasferire tutto il potenziale del marchio CUPRA”. Vianello ha inoltre sottolineato la propria soddisfazione per il fatto di “poter offrire ai nostri clienti un prodotto, un’auto per l’uso di tutti i giorni, che sotto il cofano nasconde tecnologie che la rendono vincente anche in pista”.

Antonino Labate, Direttore globale della strategia, sviluppo business e delle operazioni di CUPRA, ha condiviso: “Vincere il TCR Italia al debutto stagionale della CUPRA Leon Competición rende questo terzo titolo consecutivo ancora più speciale. Questa vittoria dimostra che il nuovo modello è pronto a conquistare i circuiti più impegnativi e portare il carattere determinato del marchio e la passione per le competizioni in giro per il mondo. Sono convinto che la CUPRA Leon Competición continuerà a definire nuovi standard nel mondo del motorsport, come Salvatore Tavano ha già dimostrato”.

Una stagione in salita

A rendere la conquista del titolo ancora più difficile, una stagione complicata dalla situazione sanitaria che ha costretto i piloti del team, Salvatore Tavano e Simone Pellegrinelli, a prendere confidenza per la prima volta con le proprie vetture proprio in occasione dell’inizio del campionato, posticipato a luglio, al Mugello. Nessuna occasione di testare le auto quindi, con ore di guida e chilometri percorsi che abitualmente precedono l’inizio di un confronto ufficiale in pista. Quest’anno più che mai, le tappe stesse del campionato sono state il banco di prova su cui sviluppare e perfezionare CUPRA Leon Competición.

L’ultimo weekend di gara a Imola non è stato un’eccezione. Il due volte campione italiano, a causa di un problema tecnico durante le prove ufficiali di qualifica, si è visto costretto a una partenza dall’ultima linea della griglia. Tavano ha dato prova di grandi capacità e doti professionali, concludendo le due gare in settima e quinta posizione rispettivamente, dopo due importanti rimonte.

Con la classifica tricolore sub judice, lo sforzo di Tavano sembrava tuttavia insufficiente per rinnovare il titolo. Il gradino più alto del podio conquistato in entrambe le gare da CUPRA Leon Competición del team Scuderia del Girasole by CUPRA Racing per mano del giovane ed esperto pilota spagnolo Mikel Azcona (Campione TCR Europe 2018), sembrava l’unica soddisfazione di un fine settimana complesso, sancendo la fine di una stagione che sembrava essersi chiusa proprio com’era iniziata, in salita.

Ora, a pochi giorni dall’ultimo fine settimana di gara, a determinare e ufficializzare il risultato del Campionato è arrivata la decisione della Corte Sportiva di Appello di ACI sport, che si è espressa ieri, 27 novembre, accogliendo il reclamo del pilota lombardo Felice Jelmini (su Hyundai), annullando di fatto la vittoria di Eric Brigliadori per la tappa di Misano dello scorso 1 agosto.

La notizia ha sancito perciò l’ufficializzazione dell’ordine definitivo in classifica, confermando l’assegnazione del titolo a Salvatore Tavano su CUPRA Leon Competición.

“Sono felice e particolarmente orgoglioso di come abbiamo costruito la stagione 2020, culminata con la vittoria del titolo italiano. È stata una stagione molto difficile per i motivi che tutti conosciamo e ciò ha condizionato non poco i tempi di sviluppo della nuova Leon Competición, che è nata sotto i migliori auspici. Ho potuto contare su una squadra composta da ragazzi particolarmente affiatati, la Scuderia del Girasole by CUPRA Racing capitanata da Tarcisio Bernasconi, sulla divisione di CUPRA Italia, che ha creduto fortemente al progetto, su CUPRA Racing e, non ultimi, sugli sponsor che ci hanno sostenuto nonostante il pessimo momento” ha condiviso Salvatore Tavano. “L’ultimo weekend, con l’imprevisto in qualifica, è stato l’emblema della tenacia, dell’impegno e della forza che noi tutti ci abbiamo messo per cogliere il successo. Questo è il nostro terzo titolo consecutivo ed è il primo per la nuova Leon Competición. Sono certo che questa vittoria farà da apripista nei cuori di tutti gli appassionati e futuri clienti del brand CUPRA, che possono contare su prodotti eccezionali” ha concluso il campione in carica.

Tarcisio Bernasconi, team manager di Scuderia Girasole by CUPRA Racing si è dichiarato “felice di essere riuscito a portare CUPRA in testa al campionato, sia con Salvatore come campione italiano, sia aggiudicandoci il titolo costruttori, e sono particolarmente orgoglioso perché si tratta del primo titolo in assoluto per la nuova CUPRA Leon Competición. È stato un anno difficile, abbiamo avuto poco tempo a disposizione e gare molto combattute. Abbiamo lavorato sodo, con un grande appoggio da parte di CUPRA Italia, in primis dal Direttore Pierantonio Vianello, e dall’Headquarters di CUPRA Racing, capitanato da Antonino Labate. Siamo una grande squadra e il supporto morale e tecnico reciproco ci permettono di affrontare al meglio anche le situazioni più complesse.

CUPRA Leon Competición

Presentata in anteprima mondiale statica lo scorso febbraio nella nuova sede del marchio CUPRA a Martorell, la nuova CUPRA Leon Competición è stata progettata per affrontare qualsiasi sfida le si presenti in pista. Che si tratti di gare endurance o di serie TCR di tutto il mondo, CUPRA Leon Competición rappresenta una novità assoluta per le diverse categorie del motorsport e, con questa vittoria del TCR Italy 2020 - Titolo Costruttori ottenuta nella stagione di esordio, ha dimostrato di saper trasferire appieno l’essenza e il DNA del marchio CUPRA.

Basata sulla nuova CUPRA Leon di serie, rafforzando così il legame tra la strada e la pista, Leon Competición sfoggia una nuova carrozzeria, i cui decisivi miglioramenti in termini di efficienza aerodinamica permettono alla vettura di fendere meglio l’aria, aumentando la deportanza. La configurazione geometrica cinematica completa su entrambi gli assi, realizzati con componenti leggeri, ha portato inoltre a un miglioramento della distribuzione del peso, mentre l’architettura elettronica CUPRA, studiata specificamente per le competizioni, oltre a ridurre il peso, è più robusta, personalizzabile e modulare. Il cuore di questa vettura da competizione è un motore turbo benzina 2.0 capace di erogare 340 CV a 6.800 giri e 410 Nm di coppia nella maggior parte dell’intervallo di regime. Abbinata a un cambio sequenziale a sei rapporti, CUPRA Leon Competición può passare da 0 a 100 km/h in soli 4,5 secondi e raggiungere una velocità massima di 260 km/h.

CUPRA Leon Competición vanta doti telaistiche che possono essere tarate in base alle condizioni di gara e adotta assi anteriori di tipo MacPherson con regolazione di altezza, campanatura, convergenza, incidenza, effetto Ackermann e carreggiata, mentre la configurazione Multilink posteriore permette di modificare altezza, campanatura, convergenza e carreggiata. Chiudono le principali caratteristiche tecniche della vettura un rollbar anteriore e posteriore che possono essere impostati e modificati.